FANDOM


La Reserved list è una lista di carte che non verranno mai più ristampate in forma cartacea, per preservare il loro valore. La lista venne istituita il 4 marzo del 1996 e venne rivista prima nel 2002 e poi nel 2010.

Attuali politicheModifica

  • Le carte in questa lista non saranno mai ristampate, né avranno delle ristampe funzionali.
  • Escludere una carta da questa lista non significa che essa verrà ristampata.
  • Le politiche di ristampa si applicano sia alle carte inglesi che a quelle non inglesi.
  • Queste regole valgono solo per le carte stampate in maniera tale che sia legali nei tornei sanzionati. La Wizards of the Coast ha ristampato e continuerà a ristampare versioni speciali di queste carte, che non saranno tuttavia legali nei tornei sanzionati, come le carte oversized. Questa restrizione non si applica per le carte digitali escluse dal progetto redeem di Magic Online.

StoriaModifica

CreazioneModifica

La reserved list venne creata quando i collezionisti protestarono per via della svalutazione di molte delle loro carte dopo il rilascio di Quarta Edizione e Chronicles.

Le politiche della Wizards sulle ristampe prevedevano di stampare a bordo nero ogni carta inerente alla storia di Magic e al contempo non ristampare a bordo nero nessuna carta che avesse già avuto una ristampa con la stessa immagine, ma a bordo bianco. Così come non avrebbero ristampato le carte delle edizioni limitate a bordo nero, con la stessa immagine della carta originale. Lo scopo di ciò serviva a preservare il valore collezionistico delle carte delle edizioni limitate, ma al contempo si resero conto che il valore monetario di una carta dipendeva anche dalla sua recuperabilità ai fini del gioco. Così la Wizards decise di ampliare le proprie politiche sulle ristampe, creando le reserved cards, ovvero delle carte che non avrebbero avuto altre ristampe, né a bordo nero, né a bordo bianco.

La prima listaModifica

La prima lista delle reserved cards includeva:

Modifiche delle politicheModifica

Nella lista sarebbero state inserite circa il 75% delle carte più rare di ogni espansione, in modo tale che solo il 25% di queste sarebbero potute essere ristampate a bordo bianco. Per questo motivo quel 75% di carte rare apparve in minor quantità nei fogli di stampa, decretando l'esistenza di rare e non comuni R1 e U1. Con la rotazione di ogni set base al di fuori dello Standard, le carte che non sarebbero comparse a bordo bianco di una determinata espansione fuori da questo formato, erano considerate parte della reserved list.

Dal 2002 si decise che da Maschere di Mercadia in poi, le carte non ristampate non avrebbero più fatto automaticamente parte della reserved list, così come vennero rimosse le carte comuni e non comuni delle edizioni limitate e si decise che non ci sarebbero state altre rimozioni. Fece eccezione il Bando di Feroz, che venne erroneamente ristampato in Quinta Edizione mentre era ancora nella reserved list e per correggere l'errore, venne rimosso.

Le politiche iniziali prevedevano che le carte della reserved list sarebbero potute comunque comparire in versione premium in esclusiva (alcune carte vennero ristampate così). Dal 2011 però, venne annunciato che le carte in lista non avrebbero avuto né ristampe premium, né non premium.

Reserved listModifica

Limited Edition - BetaModifica

Arabian NightsModifica

AntiquitiesModifica

LeggendeModifica

L'OscuritàModifica

Fallen EmpiresModifica

Era GlacialeModifica

OriginiModifica

AlleanzeModifica

MirageModifica

VisioniModifica

CavalcaventoModifica

TempestaModifica

FortezzaModifica

EsodoModifica

Saga di UrzaModifica

Eredità di UrzaModifica

Destino di UrzaModifica

Carte rimosseModifica

Nel marzo del 2002, alcune carte vennero rimosse dalla reserved list.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale