FANDOM


Piano
Glimmervoid Basin.jpg
Nome Mirrodin
Blocchi Ambientati Blocco di Mirrodin, Blocco di Cicatrici di Mirrodin
Tipo Artificiale
Luoghi Importanti Mirrodin/Luoghi
Razze Principali Mirrodin/Razze
Planeswalker Nativi Koth, Slobad
Planeswalker di Passaggio Elspeth Tirel, Karn, Tezzeret, Venser
Personaggi Principali Mirrodin/Personaggi
Personaggi Secondari Mirrodin/Personaggi
Eventi Quinta Alba
Altro Gelfrutti, Bringer, Occhio del Fato, Ingle, Sky Tyrant, Lyese, Darksteel, Occhio di Darksteel, Spada di Kaldra, Elmo di Kaldra, Scudo di Kaldra, Micosinti, Siero Lampidotteri, Madre d'Acciaio, Trappola dell'Anima, Nebbia Necrogena


Mirrodin, originiariamente chiamato Argentum, è un piano artificiale creato da Karn. Questi nominò custode del piano una delle sue creature, un golem creato dal mirari, chiamato Memnarch. Ma con il tempo il golem venne corrotto dall'olio di Phyrexia che entrò nel suo palazzo, Galdroon Palace, attraverso uno dei portali aperti da Karn. Dopo l'infezione Memnarch cambiò radicalmente, decidendo di accumulare potere fino a diventare lui stesso un planeswalker. Il golem trasformò Argentum in Mirrodin, creò la sua personale catena alimentare ed un ecosistema dove svariati esseri avrebbero potuto vivere e proliferare. Secondo lui, prima o poi sarebbe nato qualcuno con la scintilla. Una volta trovato l'essere in questione, lo avrebbe assorbito nel suo organismo per acquisirla e diventare egli stesso un planeswalker.

Successivamente il piano affrontò un'epidemia causata dal micosinti, metallo proveniente dal nucleo del pianeta, che trasformò tutti gli altri metalli in materia organica, compreso Memnarch. Il golem scoprì il siero dei lampidotteri, che ridusse considerevolmente la sua sanità mentale, rendendolo dipendente. Karn cercò di intervenire, ma il potere del golem lo bloccò.

Dopo la sconfitta di Memnarch, Karn lasciò il piano nelle mani di tre custodi: Glissa, Slobad e Geth. L'olio di Phyrexia però non era stato debellato e, lentamente, iniziò a contagiare tutto il piano, fino ad arrivare al nucleo, che infettato, permise la nascita di una nuova stirpe di phyrexiani. Tramite l'olio, contagiarono gran parte del piano, e neppure la resistenza Mirran riuscì ad impedire l'assimilazione, che trasformò Mirrodin in Nuova Phyrexia.

GeografiaModifica

Mirrodin è un pianeta sferico e la sfera esterna ha una circonferenza di 1400 chilometri, con un diametro di 450 chilometri.

Le cinque luneModifica

Mirrodin può contare sulla presenza di ben cinque lune: Bringer, Occhio del Fato, Ingle, Sky Tyrant e Lyese; una per ogni colore di mana (anche se quella del mana verde si sviluppò in ritardo rispetto alle altre quattro). Ognuno di questi globi venne espulso dal cuore di Mirrodin, attraverso dei tunnel chiamati lacune. Esistono cinque lacune, una per ogni luna.

Nulla ScintillanteModifica

Questo è l'unico paesaggio che dominava il piano di Argentum ed era caratterizzato da una pavimentazione metallica esagonale che rifletteva la luce del sole. Essendo il nulla scintillante, un terreno completamente neutrale, da esso era possibile estrarre mana di qualsiasi colore.

NucleoModifica

Il nucleo del piano è formato da una caverna sferica dove in origine risiedeva la fortezza di Karn e poi in seguito, il Panopticon. All'interno della caverna risiede una sfera levitante costituita da puro mana, di tutti i colori. Sempre all'interno della caverna, esiste un metallo chiamato micosintetico, dalla struttura fungina che prolifera formando diverse torri che si ergono dalle pareti verso la sfera di mana.

Campi TaglientiModifica

Questi campi formati da punte acuminate che ondeggiando al vento creano un suono simile ad una cantilena, producono mana bianco in grande quantità. Nelle radure dei campi, dove non cresce l'erba tagliente, si sono stabiliti le tribù degli Auriok e dei Leonid. La razza felinoide dimora al Taj-Nar, l'Antro Antico, proteggendoli dai frequenti attacchi dei Nim grazie alla sua altezza.

Mare di MercurioModifica

Uno dei primi cambiamenti di Mirrodin, fu proprio la comparsa di un luogo intriso di puro mana blu. Appare come un oceano di metallo liquido dal colore bluastro, privo di onde. Sopra al mare di mercurio, una fitta rete di passerelle e di edifici sospesi identifica la griglia, la dimora della razza Vedalken, dove è presente Lumengrid, la Sede del Sinodo, mentre sulle coste del mare, è possibile vedere Medev, la prima città fondata dai Neurok.

MephidrossModifica

Durante la fuoriscita della luna nera, questa contagiò il paesaggio circostante, contagiando Mirrodin come una sottospecie di cancro. Si presenta come una landa paludosa intrisa di aria irrespirabile e pestilenziale. Qui vivono i Moriok, una tribù di umani con innestati dei congegni artificiali nella carne. Convivono con ciò che gli aspetta dopo la morte: i Nim. Ish Sah, la Volta dei Sussurri è la fortezza in cui risiede il signore della guerra Moriok.

OxiddaModifica

Questa catena mountosa è stracolma di mana rosso. È percorsa sui lati da fiumi di metallo fuso che i Vulshok utilizzano per creare armi e sopra le cime dei monti è possibile vedere dei macigni metallici fluttuanti, dovuti ad un effetto magnetico con la catena montuosa. I fiumi incandescenti hanno tutti una sola fonte, chiamata Kuldotha, la fortezza dei goblin chiamata anche la Grande Fornace, che risiede in un vulcano di ferro. La lacuna che la luna rossa disegnò uscendo dal nucleo, diede vita alla caverna di Krark e al suo culto.

GroviglioModifica

La luna verde uscendo diede vita ad una poderosa foresta di metallo, caratterizzata da alberi talmente tanto alti e fitti, da non far penetrare la luce del sole. Al centro della foresta vi è Tel-Jilad, l'Albero dei Racconti, dove è incisa l'intera storia di Mirrodin, gelosamente custodita dai troll. Gli elfi di Viridia vivono tutti insieme nella grande città tra i rami, mentre i Sylvok vivono sparsi per la foresta.

PanopticonModifica

La costruzione più grande di tutto il piano è il Panopticon, nota anche come  Roccaforte di Darksteel. La gigantesca fortezza fabbrica ogni giorno decine di macchine che accrescono l'influenza di Memnarch sul piano. Sulla sommità vi sono le camere del golem, il laboratorio e l'occhio di Darksteel, una finestra sul piano, contenente numerosi schermi che permettono al golem di osservare Mirrodin tramite gli occhi dei myr.

Panopticon.jpg

Il Panopticon

ApprofondimentoModifica

ReferenzeModifica

Testi di coloreModifica

Carte associateModifica

Carte pianoModifica

Piani naturali: Alara | Alara Perduta | Alkabah | Amonkhet | Aranzhur | Arkhos | Azgol | Azoria | Belenon | Bolas's Meditation Realm | Cabralin | Cridhe | Diraden | Dominaria | Echoir | Equilor | Ergamon | Fabacin | Fiora | Gastal | Ilcae | Iquatana | Innistrad | Ir | Ixalan | Kaladesh | Kaldheim | Kamigawa | Karsus | Kephalai | Kinshala | Kolbahan | Kyneth | L'Abisso | Landa Tenebrosa | Lorwyn | Luvion | Mercadia | Moag | Mongseng | Muraganda | Nether Void | Nuova Alara | Pyrulea | Rabiah | Ravnica | Regatha | Segovia | Shandalar | Tarkir | Tavelia | Theros | Ulgrotha | Valla | Vantraquaz | Vryn | Wildfire | Xerex | Zendikar
Piani artificiali: Argentum | Mirrodin | Mirrodin Puro | Nuova Phyrexia | Phyrexia | Rath | Reame di Serra

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale