FANDOM


Luogo
Non disponibile
Nome Keld
Piano Dominaria - Aerona, Icehaven
Mana R
Titolo -


Keld è una nazione guerriera che si trova nella parte sud-occidentale di Aerona, nel freddo Icehaven. Governata dai signori della guerra, alcuni onorevoli, altri che schiavizzano le persone attraverso la magia per sacrificarli in battaglia. I keldon sono conosciuti come amanti delle guerre e pertanto hanno avuto campagne militari in tutta Dominaria.

La fondazione di KeldModifica

I primi guerrieri di Keld erano originari di Parma che scelsero di seguire Kradak per fuggire dal freddo della loro patria verso un luogo più caldo. Kradak sentì il richiamo della montagna e iniziò quella che capì sarebbe stata una prova per sopravvivere. Altri lo seguirono nella scalata ma tornarono indietro mentre lui proseguì fino ad arrivare in cima dove forgiò un legame con la terra diventando il primo signore della guerra di Keld. Sceso dalla montagna, Kradak usò la sua magia di fuoco per riscaldare coloro che erano arrivati in ritardo, sbandati guidati da Jezal che fece un patto con lui giurandogli fedeltà e riconoscendolo come signore supremo della guerra. Con l'unione dei due gruppi venne fondata Keld.

Ascesa e caduta di GathaModifica

Durante il periodo degli esperimenti di Urza sul Progetto Bloodlines a Tolaria, Gatha, uno dei ricercatori, decise di andarsene per via delle restrizioni e delle critiche dei suoi colleghi e di continuare i suoi esperimenti genetici a Keld. Inizialmente visto come debole e indesiderato, il rinnegato di Tolaria ottenne presto il sostegno di un potente signore della guerra che gli permise di svolgere il suo lavoro. Le ricerche di Gatha ebbero successo, le sue alterazioni genetiche crearono guerrieri da incubo e culminarono nella creazione dei re stregoni di cui il primo fu Kreig. Per ricompensare Gatha, Kreig lo rese ufficialmente un vero keldon dandogli una posizione di potere nel governo di Keld. Molti keldon ostili alle manipolazioni genetiche di Gatha e che erano stati insultati a lungo dalla sua presenza, considerarono la scelta di Kreig come l'ultima goccia che fece traboccare il vaso e decisero di ribellarsi venendo però sconfitti facilmente.

Quando i phyrexiani attaccarono Keld, Kreig volle che tutti i suoi guerrieri fossero potenziati come lui e Gatha lo accontentò, grazie a ciò, i keldon riuscirono a ottenere numerose vittorie. Tuttavia, la grande forza del re stregone e dei suoi guerrieri attirò l'attenzione di Croag, uno dei membri del cerchio interno di Phyrexia e uno dei sovrintendenti di Rath a cui venne affidata la missione di catturare Gatha. Durante una delle battaglie, Croag riuscì a individuare Gatha insieme a Kreig. Il re stregone riuscì a ferire gravemente Croag, ma non a sconfiggerlo. Intuendo che avrebbero perso, Gatha decise di gettarsi giù da una rupe per impedire che le sue conoscenze cadessero nella mani di Phyrexia e subito dopo Kreig fece lo stesso. Così Croag fu costretto a ritirarsi per via delle sue ferite. Le morti di Gatha e di Kreig lasciarono un grande vuoto di potere che i veri figli di Keld, coloro che non avevano subito alcuna alterazione genetica, approfittarono per riprendersi il controllo di Keld per poi dichiarare guerra ai falsi keldon. Ci vollero generazioni, ma alla fine la linea di sangue modificata da Gatha venne completamente rimossa dal sangue puro dei figli di Keld.

Invasione di Keld su JamuraaModifica

Prima dell'inizio dell'invasione phyrexiana, i keldon guidati da Latulla invasero Jamuraa. Grazie al successo iniziale della guerra, Latulla tornò a Keld con un ricco bottino per cercare di convincere gli altri signori della guerra a espandere la campagna, forzandoli nella decisione di risvegliare gli eroi caduti di Keld, come affermavano le profezie. Insieme ai suoi sostenitori, Latulla marciò verso la Necropoli di Keld dove parlò con Gorsha che si rifiutò di farli entrare nella Necropoli. I due si affrontarono in un combattimento rituale e Latulla venne sconfitta. Come conseguenza gli antichi eroi non vennero fatti risorgere e lei e le sue truppe vennero esiliati da Keld. Tornati a Jamuraa, i Keldon vennero sconfitti in modo definitivo da Teferi e Barrin.

Invasione phyrexianaModifica

Molti keldon considerarono l'invasione phyrexiana come l'inizio della profezia che avrebbe visto la caduta di Keld, ma nessuno di loro aveva intenzione di morire senza combattere. Dopo il trapianto di Cielsudario da parte di Freyalise e l'alleanza tra Eladamri e Astor, elfi e keldon marciarono uniti come parte della coalizione contro i phyrexiani. L'alleanza marciò verso la Necropoli di Keld, assediata dai phyrexiani, dove si narrava che i morti si sarebbero rialzati per riprendersi i loro territori. Quando ciò avvenne, a causa della magia necromantica degli invasori, i nuovi soldati si schierarono con i phyrexiani anzichè con l'alleanza. La battaglia nella Necropoli sprofondò nel caos quando i guerrieri di Keld furono costretti a combattere i loro stessi morti. La follia raggiunse il culmine quando Doyenne Tajamin colpì uno degli zombie con il suo bastone sacro: l'energia dell'arma scatenò un'eruzione vulcanica sotto il terreno ghiacciato, causando un'inondazione dalle proporzioni gigantesche, che spazzò via elfi, guerrieri di Keld, phyrexiani e zombie allo stesso modo. Quando sembrava che fosse tutto finito, la mitica scialuppa dorata di Keld, la Golden Argosy, emerse dalle profondità salvando i soldati dell'alleanza sopravvissuti per poi portarli a Urborg nella battaglia finale dove alla fine Yawgmoth venne sconfitto.

Il ritorno dei gathanModifica

Quando su Dominaria comparvero le prime fratture dimensionali, da una di esse uscì un intero esercito di guerrieri Keld modificati guidati da Greht. Quei keldon scelsero di farsi chiamare gathan in onore del loro creatore. A causa della grande carenza di mana dovuta alla guerra di Karona, fu facile per i gathan sconfiggere e schiavizzare gli indeboliti keldon dal sangue puro e conquistare Keld.

RiparazioneModifica

Trecento anni dopo, Radha, ultima discendente del leggendario Astor, dopo aver aiutato Teferi, condusse una resistenza contro i gathan. Grazie alle esperienze acquisite viaggiando con il planeswalker, l'elfa keldon riuscì a sconfiggere Greht diventando il nuovo signore supremo della guerra di Keld. Insieme ai veri figli di Keld, sia umani che elfi, Radha condusse una campagna per eliminare completamente i gathan da Keld.

Dopo la morte di Freyalise che sacrificò la sua vita e Cielsudario per sigillare la frattura dimensionale sopra la foresta, il mana iniziò nuovamente a scorrere regolarmente permettendo a Keld di iniziare la sua lenta guarigione. Radha accolse tutti i sopravvissuti che volevano diventare veri figli di Keld, intenzionata a far tornare la nazione al suo antico splendore.

Luoghi importantiModifica

ReferenzeModifica

Testi di coloreModifica

Carte associateModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.