FANDOM


Bussola Forse cercavi un altro significato. Guarda anche Arabian Nights (disambigua).


Arabian Nights
Arabian Nights
Simbolo ANC (ANC, ANU, ANR)
Descrizione del simbolo Una scimitarra
Motto -
Design team Richard Garfield
Development team Richard Garfield, Skaff Elias, Joel Mick
Art Director Jesper Myrfors
Grandezza 78 carte, 92 contando le varie versioni
Nuove abilità -
Meccaniche Lancio della moneta, sottopartite, terre che non producono mana
Lingua
  • Eng: Inglese
Prerelease -
Rilascio Dicembre 1993
Rilascio su Magic Online -
Game Day -
Codice espansione ANR, AN
Bordo Nero
Nome in codice ?
Hashtag -
Annnuncio -
Trailer -
Spoiler ufficiale -
Blocco -


Arabian Nights è la prima vera espansione di magic. Venne presentata ufficialmente nel dicembre del 1993 e rimase disponibile fino alla fine di gennaio del 1994. Questa è l'ultima espansione in cui Richard Garfield lavora come produttore, nelle seguenti lavorerà solo come supervisore.

Vennero distribuite 5 milioni di carte, in booster pack da 8 carte. Per via di un errore di stampa, quattordici carte vennero stampate in due versioni, una delle quali aveva i colori di mana sbiaditi. Ai fini collezionistici dunque, questa espansione conta 92 carte. Non vi sono carte ristampate da edizioni precedenti se non per una montagna, inserita accidentalmente nei fogli di stampa. Il set venne creato come prodotto a sé stante, che riprendeva solamente le meccaniche di magic. Per incrementare le differenze dal gioco originale si era pensato di inserire un retro diverso, dal colore fucsia. Questa idea venne poi scartata a favore dell'idea che Arabian Nights fosse un'espansione di carte in aggiunta al gioco originale. Il motivo della proposta di fare di Arabian Nights un set distaccato venne dalla complessità che ne sarebbe giunta, aggiungendo nuove carte e meccaniche al gioco originale. Ogni carta doveva essere testata con quelle già stampate e le meccaniche dovevano interagire con quelle già esistenti. Sebbene il dorso non sia stato cambiato, venne introdotto un nuovo sistema per distinguere le carte del core set da quelle di Arabian Nights (e in seguito dalle altre espansioni): il simbolo d'espansione. Per questa espansione venne scelta una scimitarra, tipico oggetto arabo che fa capire immediatamente di trovarsi davanti ad un'ambientazione esotica.

Molte delle carte dell'espansione utilizzano accenti o grammatiche particolari che tuttavia non compaiono nel titolo della carta, ma solo nel riquadro del testo.

AmbientazioneModifica

L'ambientazione di Arabian Nights proviene dal libro "Le Mille e una Notte" e dal #50 del fumetto Sandman, intitolato Ramadan. Garfield decise così di ambientare un set di magic in un piano a tema arabico, aggiungendo numerosi personaggi e luoghi a quelli indicati dal libro.

Come risultato, si ebbe un espansione dall'ambientazione estremamente differente da quella fantasy proposta nella Limited Edition, pertanto si decise di ambientarla su un nuovo mondo, un nuovo piano dimensionale: Rabiah.

Inizialmente il piano era governato dai geni e dagli Efreet, ma dopo la guerra degli spiriti, chiamata Jihad, gli umani divennero la razza più diffusa sul piano. Personaggi come Solimano, Sindbad e Ali Babà vissero per molti anni, vivendo anche la rifrazione che generò 1001 versioni parallele del piano.

Tra gli intrecci più conosciuti vi sono quelli dei Planeswalkers Taysir e Fatima.

Dettagli del SetModifica

Dettagli del set
Composizione per colore Composizione per tipi
Composizione per rarità


ProdottiModifica

Venduto in
Arabian Nights Box


Arabian Nights Booster Pack



Un retro diversoModifica

Arabian Nights retro

La progettazione del possibile retro.

Inzialmente, essendo Arabian Nitghts stata pensata come un gioco a parte che richiamava solamente le regole di Magic, si era pensato di accentuare questa differenza con l'uso di un retro dal colore diverso. Visto che il colore predominante dei prodotti dell'espansione era il fucsia, a differenziare le carte di questa espansione da quelle del set base sarebbe stato proprio il retro di colore fucsia con la scritta "Arabian Nights" sotto al logo di Magic. Tuttavia nel momento in cui si decise che Arabian Nights sarebbe stata parte integrante di Magic e sarebbe esistita come sua prima espansione del core set, il retro venne lasciato identico a quello classico per evitare differenze e riconoscimenti.

Novità introdotteModifica

MeccanicheModifica

SimboliModifica

  • ANC

SottotipiModifica

  • Aladino
  • Alì Babà
  • Alì from Cairo
  • Aspide
  • Cammello
  • Cavalleria
  • Dandan
  • Diavolo
  • Efreet
  • El-Hajajj
  • Elefante
  • Fabbro
  • Fanciulla-alata
  • Guardian
  • Incantatrice
  • Lebbroso
  • Marid
  • Nomade
  • Pesce-isola
  • Predone
  • Re
  • Sciacallo
  • Scimpanzé
  • Sindbad
  • Singing-Tree
  • Strega
  • Testuggine
  • Uomo-volante
  • Uovo

VarieModifica

  • Introduzione del simbolo di espansione
  • Per la prima volta si utilizza un'ambientazione realmente esistente.
  • Per la prima volta, le terre hanno anche delle abilità e vengono introdotte terre che non producono mana.
  • Arabian Nights/Trivia

Carte di SpessoreModifica

CuriositàModifica

  • Risulta essere l'espansione più piccola mai prodotta.
  • Durante la produzione di Arabian Nights, il set Era Glaciale era già in produzione.
  • Il set venne prodotto in pochissimo tempo.
  • Nel dicembre del 2003, dieci box sigillati di Arabian Nights sono stati venduti all'asta per 95.000$

Collegamenti EsterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale